Torta alla Guinness con crema al Bailey's - I golosi itineranti

Torta alla Guinness con crema al Bailey’s

Torta alla Guinness: la versione di Ottolenghi

Ho sempre voluto provare a fare la torta alla Guinness, è un dolce molto soffice e scuro e dal sapore deciso.

Sfogliando il nuovo libro di Ottolenghi,Sweet

 mi è saltata all’occhio questa versione della torta con tanto di crema al Bailey’s come farcitura.

L’ho fatta per una festa natalizia e l’ho replicata un mese dopo perché mi è proprio piaciuta.

Una piccola premessa: le dosi riportate qui sotto vanno bene per 8 tortine oppure per una torta grande da 18 cm di diametro. Io ho optato per la seconda, anche se ho messo la crema al Bailey’s sopra invece che dentro la torta.

Ingredienti

120 ml di Guinness

120 g di burro tagliato a cubetti

30 g di cacao amaro

200 g di zucchero semolato

65 g di panna acida

1 uovo grande

2 cucchiai di estratto di vaniglia

130 g di farina 00

un pizzico di sale

un cucchiaino di bicarbonato

cioccolato (5 g) pelato direttamente dalla tavoletta

Crema al Bailey’s

125 g di mascarpone

45 ml di Bailey’s Irish Cream

40 g di zucchero a velo setacciato

Ganache al cioccolato

100 g di cioccolato fondente tagliato sottilmente

100 ml di doppia panna (io panna liquida)

un cucchiaio e mezzo do golden syrup

1 cucchiaio e mezzo di burro morbido

Procedimento

Preriscaldate il forno a 190° (175° se ventilato), imburrate lo stampo e rivestitelo di carta da forno.

Mettete il burro e la birra in un pentolino a fuoco medio; mescolate fino a quando il burro si è sciolto, facendo attenzione che non bolla.

Setacciate sopra al composto il cacao e lo zucchero e amalgamate il tutto, per poi trasferirli in una ciotola media.

In un’altra ciotola sbattete con le fruste la panna acida, l’uovo e la vaniglia, poi versateli nel composto alla Guinness continuando a mescolare. Unite la farina, il sale e il bicarbonato setacciati.

A questo punto potete versare l’impasto nella tortiera e infornare per circa 40 minuti – fate la prova stuzzicadente.

Una volta cotta fatela raffreddare almeno 10 minuti prima di toglierla dallo stampo.

Per realizzare la crema sbattete con le fruste il mascarpone e il Bailey’s e unite lo zucchero a velo per ultimo; tenetela in frigo fino al momento di servire.

Manca solo la ganache al cioccolato: mettete il cioccolato spezzettato in un tritatutto e azionatelo fino a quando il cioccolato non è ridotto in briciole fini. Scaldate a fuoco medio il golden syrup e la panna in un pentolino; poco prima che inizino a bollire togliete dal fuoco e versateli nel tritatutto, sopra al cioccolato. Azionatelo nuovamente, dopo 10 secondi aggiungete il burro e continuate fino a quando la miscela è lucida e priva di grumi.

Se non avete un macchinario adatto potete fare la ganache a mano: tritate finemente il cioccolato e mettetelo in una ciotola; dopo aver scaldato la panna e il golden syrup versateli sul cioccolato e mescolate con una frusta fino a quando non è completamente sciolto. Infine aggiungete il burro e amalgamatelo bene.

La ganache deve riposare qualche ora in frigo coperta da pellicola.

Adesso dovete solo comporre la torta: tagliatela in due dischi e farcitela con la crema al Bailey’s, richiudetela e con una spatola distribuite la ganache sulla superficie. In ultimo decorate con sfogliette di cioccolato “pelato” direttamente dalla tavoletta.

NOTE PERSONALI

Come ho già accennato, ho optato per una torta unica invece che 8 tortine piccole. Tuttavia ho deciso di non dividerla in due dischi perché non è venuta molto alta ed era davvero molto fragile. Già impiattarla è stato complicato; per questo motivo ho preferito lasciarla intera e guarnirla sopra, prima con la ganache e poi con la crema al Bailey’s.

Altra piccola osservazione: la crema al Bailey’s risulta abbastanza fluida anche dopo molte ore a riposo in frigo, motivo in più per utilizzarla come guarnizione e non come farcitura: sarebbe sicuramente colata fuori.

A parte questo il dolce è riuscito perfettamente, è soffice e molto buono! Ovviamente non sa di birra (come alcuni potrebbero pensare), ma la Guinness gli conferisce un profumo e un sapore molto gradevoli. La vera chicca di questa ricetta è sicuramente la crema al Bailey’s, me la sarei mangiata a cucchiaiate ed è un’ottima base per un dolce al cucchiaio 🙂

Nonostante le piccole modifiche che ho dovuto apportare, ancora una volta Ottolenghi ha fatto strike e la ricetta è

PROMOSSA

Con questa ricetta partecipo allo Starbooks Redone di febbraio.

QUI trovate un’altra torta firmata Sweet 😉

Print Friendly, PDF & Email

Comments (33)

  • Francesca 2 settimane ago Reply

    Ma sembra buonissima!!! Complimenti, davvero un bell’aspetto 😉

    Valeria 2 settimane ago Reply

    Grazie, ti assicuro che è davvero squisita! 😉

  • Oltre le parole 2 settimane ago Reply

    Con questa torta mi hai letteralmente catturata. Non sono una grande del Baileys ma la Guinnes è la mia birra preferita e non mancherò di provarla!

    Valeria 2 settimane ago Reply

    Se non ti piace il Bailey’s puoi fare la crema con un altro liquore 😉

  • Sono a dieta e ho deciso di farmi del male leggendo questa ricetta: ma la meraviglia?! Me la salvo e la proverò non appena vorrò premiarmi 😉

    Valeria 2 settimane ago Reply

    Una fetta a fine dieta te la meriti tutta!

  • Valentina 2 settimane ago Reply

    Wow che meraviglia questa ricetta! Mi è venuta una gran fame 🙂

  • Federica 2 settimane ago Reply

    Wow! il mio compagno ama la birra.. visto che San Valentino si avvicina direi che sarebbe un ottima idea! 🙂

    Federica
    Ioviaggiocosi.

    Valeria 2 settimane ago Reply

    In effetti non ci avevo pensato, ma è davvero adatta a San Valentino!

  • drinkfromlife 2 settimane ago Reply

    In questo momento ho una voglia di dolce pazzesca! 🙂 Questa torta sarebbe perfetta.

  • Laura 2 settimane ago Reply

    Io non amo la birra ma questo dessert ha un aspetto che ti invoglia ad assaggiarlo

  • Dani 2 settimane ago Reply

    Che bella idea! Sembra davvero squisita! Tempo fa ho fatto dei cupcake con una birra scura simile alla Guinnes ma senza glutine (io sono celiaca) e sono venuti soffici e con un sapore davvero particolare

    Valeria 2 settimane ago Reply

    La birra rende l’impasto morbido e umido e gli regala un retrogusto buonissimo! 😋

  • Daniela 2 settimane ago Reply

    Che bomba ragazzi! Sembra davvero ottima e la crema al whiskey me la mangerei col cucchiaino tipo yogurt!

    Valeria 2 settimane ago Reply

    Il rischio è proprio quello, la crema è buona anche da sola! XD

  • Questa torta è pazzesca!!!
    Amo sempre di più il tuo blog!

    Valeria 2 settimane ago Reply

    Grazie mille Stefania! 💓

  • Veronica 2 settimane ago Reply

    Che bomba! L’ho salvata così alla prima festa con gli amici la faccio, sembra veramente buona!

    Valeria 2 settimane ago Reply

    Fammi sapere come viene 😃

  • Denise 2 settimane ago Reply

    Penso che al mio ragazzo piacerebbe molto questa torta 🙂

  • arabafelice 2 settimane ago Reply

    Che bella, Valeria, grazie!!!

    Valeria 2 settimane ago Reply

    Grazie a voi 😉

  • Ale Only kitchen 2 settimane ago Reply

    Grazie Valeria! Ottima scelta 😉

    Valeria 1 settimana ago Reply

    Partecipo sempre volentieri!! 🙂

  • Ragazza in Viaggio 1 settimana ago Reply

    Amo la guinnes e il baileys. Posso dire addio alla dieta?

    Valeria 1 settimana ago Reply

    Permesso accordato 😉

  • Amo la guinness e il bailey’s… Adesso sai come farmi felice se ti invito a cena:-)

    Valeria 7 giorni ago Reply

    Quando vuoi 😛

  • Marika 6 giorni ago Reply

    Potrei morire per questa *.* che delizia!

    Valeria 4 giorni ago Reply

    È troppo buona..!

  • Francesca 5 giorni ago Reply

    Io ho provato ad offrire anche solo la crema con la vostra ricetta dei frollini (biscotti pasquali) … è stato un successone!!! 😁😁😁

    Valeria 4 giorni ago Reply

    Grazie Francy, in effetti quella crema è una droga!

  • Mapi 4 giorni ago Reply

    Umamma!!! Questa torta è completamente nelle mie corde: I love all things Irish, 😀 la Guinness si sposa meravigliosamente con il cioccolato e la crema al Bayley’s è il giusto completamento di una goduria mai vista.
    Se i dolci di mandorla sono assolutamente da provare, questaè IMPERATIVA: va provata al più presto!
    Grazie!

Leave a Reply

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: