Stiftsbäckerei St. Peter, una piccola chicca nel cuore di Salisburgo

Stiftsbäckerei St. Peter, una piccola chicca nel cuore di Salisburgo

C’è una piccola chicca nel cuore del centro storico di Salisburgo: è il panificio Stiftsbäckerei St. Peter, che deve la sua tipicità a un antico mulino. Siamo intorno all’anno 1160, quando il pane veniva originariamente cotto dai monaci di San Pietro sfruttando l’energia prodotta dal mulino. Da allora, il piccolo e storico panificio è da sempre portavoce di tradizione e qualità, e sforna pane di segale puro fatto con pasta madre naturale, cotto nel forno a legna originale.

Grazie soprattutto al contributo di Franz Grabmer, mastro mugnaio e fornaio ed ex amministratore del mulino, la tradizione ha potuto proseguire anche negli anni più recenti: la sua modernizzazione del mulino ha  permesso inoltre di realizzare una macinazione che conservi quanto più possibile la materia prima e i suoi preziosi nutrienti. La filosofia produttiva è infatti soprattutto quella di utilizzare pochi ed essenziali ingredienti naturali, preservando una qualità pressoché intatta da anni.

Entrare nel piccolo backerei è un’esperienza emozionante e affascinante! Una delle particolarità di questo storico panificio è anche quella di essere serviti direttamente nella sala panificazione e cottura e non in un vero e proprio negozio. Si entra e ci si fa servire il pane o qualcun altro tra gli altri prodotti da forno a disposizione.

Pochi prodotti ma enorme qualità: siamo letteralmente rapiti da un gustoso e morbidissimo filone di pan brioche, che altrettanto letteralmente divoriamo senza rendercene conto! Tanto che decidiamo di tornare indietro e prenderne un altro: caldo e appena sfornato, questo pane buonissimo rilascia il suo aroma di burro anche mentre camminiamo ed è sicuramente lo spezzafame più buono che abbiamo mangiato durante il nostro soggiorno!

Una valida tappa se decidete di passare qualche giorno a Salisburgo: personalmente vi suggerisco di approfittare dei mercatini di Natale, quando l’atmosfera di questa città diventa magica e potete passeggiare in centro bevendo vin brulé e assaporando altri golosi prodotti tipici mentre vi perdete nell’atmosfera di festa delle bancherelle!

Print Friendly, PDF & Email

Comments (3)

  • laura 1 mese ago Reply

    Questi sono i luoghi che rendono anche le città più conosciute ancora più interessanti! E’ bello arricchire i proprio itinerari con posti tradizionali come questo…addirittura in pieno centro storico!!

  • Giovy Malfiori 6 giorni ago Reply

    Vado spesso a Salisburgo e questa è una delle tre tappe che non mi perdo in città. Felice di non essere l’unica ad apprezzarla.

    golosiitineranti 4 giorni ago Reply

    Brava Giovy ! 🙂

Leave a Reply

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: