Loading...

Trippa in bianco al ROSMARINO: l’ultima tappa della nostra rubrica

 La ricetta che vi propongo è perfetta per l’ultima parte della nostra rubrica dedicata alle erbe aromatiche, perché per questa preparazione della trippa avrete bisogno di un profumatissimo rametto di rosmarino: ammetto che la tentazione era quella di piazzarvi una bella padella di patate arrostite piene di rosmarino! Trovo infatti che sia uno degli abbinamenti più classici e ben riusciti in cucina, ma volevo approfittarne al tempo stesso di valorizzare una preparazione della tradizione che con questa ricetta vi risulterà più leggera e gradevole:  la trippa. Molti storcono il naso a sentirne parlare: è pesante, puzza, stammiallalarga…eppure per qualcun altro rappresenta tutt’oggi una vera prelibatezza (tipo il sottoscritto!), quindi vi propongo un modo per prepararla che potrebbe farvi cambiare idea!
Essendo una ricetta della tradizione, ho imparato a cucinarla da mia mamma, che la prepara a sua volta come la faceva mia nonna; la mangio da quando ero piccolo e l’ho sempre adorata! Vi serviranno solo 3 ingredienti (e una padella) e circa 40minuti di tempo; a parte questo, questa ricetta è veramente facile da fare.

Ingredienti (per 4 persone):

-1kg di trippa precotta
-rosmarino come se piovesse
-4 grossi spicchi d’aglio
…ovviamente olio e sale q.b. (ma do per scontato che un filo d’olio e un pizzico di sale lo abbiate sempre a disposizione!)

Procedimento:

-Sminuzzate finemente gli aghetti del rosmarino e rosolateli con un filo d’olio in padella insieme all’aglio in camicia
-Versate la trippa rosolandola con i precedenti ingredienti per un paio di minuti, dopo di che aggiungete un mestolo d’acqua e coprite la padella, facendo cuocere a fuoco lento; quando necessario, aggiungete poca acqua alla volta per mantenere sempre umida la preparazione, che a fine cottura dovrà avere il suo bel sughetto (ma non dovrà annegare nell’acqua!); aggiustate di sale e versate un filo d’olio a crudo a fine cottura
-È PERFETTA con una bella porzione di patate lesse (son riuscito a propinarvi le patate!)
Print Friendly, PDF & Email

No Comments

Leave a Reply

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: